BANNER 1
BANNER 2

RASSEGNE

DANTE 2021

L’anno 2021 rappresenta il settecentesimo anniversario dalla morte di Dante Alighieri, le commemorazioni per celebrare il suo genio si sono moltiplicate in tutta Italia dando vita a momenti di cultura molto interessanti.

Abbiamo voluto dare il nostro piccolo apporto anche noi della Dem’Art, ideando una rassegna che riesca a togliere la polvere che spesso viene percepita approcciandosi al Sommo Poeta sui banchi di scuola.

Grazie alla gamification, ovvero la trasposizione dei meccanismi del gioco anche in contesti non ludici, dell’opera letteraria più famosa attraverso realtà aumentata, marionette e giochi di società, anche i più piccoli potranno apprezzare questo fantasy ante-litteram.

Ma non solo.

Abbiamo parlato di sentimento perché è la meraviglia l’altro tema importante di questa rassegna. Vorremmo poter stupire il pubblico con una lettura alternativa dell’opera di Dante; sapete che è stato il primo astronomo e ogni suo riferimento alle stelle ha un significato? E com’erano realmente descritte le creature che abitano i suoi versi? E se Dante fosse tornato una seconda volta all’Inferno?

Grazie a professori, artisti e intrattenitori cercheremo di guidare il pubblico ad una conoscenza più profonda e al tempo stesso più leggera del Sommo Poeta.

Letture dei canti del Paradiso, Purgatorio e Inferno

Per presentare la rassegna di eventi dedicati a Dante, abbiamo preparato un appuntamento settimanale per sentire recitati i canti principali del Paradiso, del Purgatorio e dell’Inferno.

 

E quindi uscimmo a riveder le stelle

 

Perché non trasformare un edificio della città in una tela su cui proiettare il cielo stellato come lo vedeva il Poeta?

La spettacolare presentazione accompagna il dialogo tra Donato Pirovano, grande studioso dantesco, e Attilio Ferrari, astrofisico, che nel 2015 hanno scritto “Dante e le stelle”: la poesia di Dante è colma di riferimenti stellari, il suo sguardo infatti non è solo quello di un sognatore ma anche di un grande appassionato di astronomia.

 

Donato Pirovano

 

Dal 2005 docente universitario, nel 2012 approda all’Università degli Studi di Torino, dove è titolare della cattedra di Filologia italiana e Filologia e critica dantesca. Ha tenuto lezioni in diverse sedi italiane e straniere, dal 2016 è co-direttore della Rivista di Studi Danteschi. Ha pubblicato molteplici opere su Dante e il Dolce stil novo, e ideato e organizzato la mostra presso la Biblioteca Reale di Torino “Più splendon le carte: manoscritti, libri, documenti, biblioteche. Dante “dal tempo all’etterno”.

 

Attilio Ferrari

 

Astrofisico, svolge dal 1968 ricerche sulla fisica delle stelle e delle galassie, sui fenomeni cosmici di alta energia e sulla cosmologia. Dal 1985 al 2001 direttore dell’Osservatorio Astrofisico di Torino e professore ordinario di astrofisica presso l’Università degli Studi di Torino dal 1985 al 2011. Svolge attività di divulgazione scientifica come presidente del Parco Astronomico INFINI.TO di Torino.

 

Nuove illustrazioni d'artista per la Divina Commedia

 

Federica è una giovane curatrice, filologa e critica d’arte, e insieme con l’artista Agostino Arrivabene, ha proposto un’edizione della Divina Commedia illustrata di prossima pubblicazione.

Durante la loro presentazione verrà raccontato il processo che ha portato alla creazione delle nuove icone, attraverso lo studio delle precedenti illustrazioni, ad esempio di Gustave Doré, e le parole del Sommo Poeta.

Le immagini ed il commento iconografico accompagneranno il nuovo testo critico del filologo Enrico Malato, in uscita nel 2021.

Federica Maria Giallombardo

 

Frequenta la Facoltà di Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Torino, laureandosi nel 2016 con una tesi di ricerca di Filologia Italiana sull’epistolario di Vittorio Alfieri. Partecipa come relatrice alla X edizione della Scuola di Alta Formazione “Cattedra Vittorio Alfieri” nel settembre 2016. Collabora con la Fondazione Centro Studi Alfieriani e con Palazzo Alfieri. È associata alla Biblioteca Medicea Laurenziana di Firenze. In occasione di Artissima 2016, partecipa al progetto “Ekphrasis 21”. Collabora con diversi artisti, tra cui Giuseppe Palmisano, Massimo Brunello e Stefania Fersini, dei quali cura il portfolio e i comunicati stampa.

Agostino Arrivabene

 

Formatosi all’Accademia di Arti figurative di Brera, pone le sue basi nel Rinascimento e nel Simbolismo, alla disperata ricerca della Trascendenza. Grande pittore, si diletta nell’illustrazione di opere come ‘Il ritratto di Dorian Gray’ con prefazione di P. Daverio e ‘Urania’ di Manzoni. Stringe uno stretto sodalizio con Vittorio Sgarbi che ha da sempre un occhio di riguardo per l’arte figurativa contemporanea.

 

La porta dell'Inferno

 

Le prime cantiche dell'Inferno dantesco sono famosissime, ma noi proponiamo ora un nuovo modo di conoscerle, tramite immersione sensoriale quasi totale, grazie alla realtà aumentata e ai lettori VR: si potrà interagire con le anime che le abitano e i versi immortali del Poeta. Un modo diverso e divertente per conoscere o approfondire la Commedia, adatto a tutte le età. 

 

Beyond the Gate

 

Un unico portale su infiniti mondi.

Beyond the Gate è una start-up milanese che sviluppa esperienze di educazione e intrattenimento interattive e multigiocatore rivolte alle famiglie e alle generazioni di nativi digitali. Dalle ricostruzioni storiche all’approfondimento scientifico, creano mondi tutti da esplorare.

 

Il Divino Delitto

 

Si tratta di uno spettacolo di prosa comica, dove al pubblico viene chiesto di partecipare attivamente (mantenendo distanza e nel rispetto dei protocolli di sicurezza) alla risoluzione di un caso giallistico di loro invenzione. Il Sommo Poeta si è perso per la seconda volta nella selva oscura e giunge nuovamente all’Inferno; qui scopre che l’anima di Virgilio è stata assassinata e intraprende un’indagine interrogando alcuni fra i più noti personaggi della sua opera: Caronte, Minosse, Francesca da Polenta, Ulisse ed il Conte Ugolino.

Lo spettacolo si sviluppa fra riferimenti e citazioni dotte e libere invenzioni degli attori, in una comunione di prosa, teatro comico e rottura della quarta parete.

  

Il Sommo Paggio

 

È la versione “Dantesca” dello spettacolo Il Paggio dei Clerici Vagantes che, in quasi 20 anni di repliche ha superato le Mille rappresentazioni.

Ha debuttato nel settembre 2020 a Ravenna, in occasione della manifestazione La Notte di Dante.

Protagonista è il Paggio, giullare dalle mille abilità e dalla chiacchiera arguta e inarrestabile che annuncia l’arrivo in scena di Dante: ma al suo posto si presenta il Paggetto! Un burattino con le sembianze del Paggio stesso. Da qui parte il racconto del rapporto di amicizia fra i due protagonisti ed il Sommo Poeta, fra brani suonati con strumenti antichi, canti polifonici e odi per Beatrice, peccaminose alchimie (vere reazioni chimiche eseguite in sicurezza sul palco) che… porteranno Paggio e Paggetto a sperimentare le pene dell’Inferno (rappresentate da fachirismi comici, e l’utilizzo del fuoco).

 

Spettacoli Atuttotondo

Atuttotondo è una compagnia teatrale a 360°: è anche una scuola di teatro, un atelier di grafica e di illustrazione e una casa editrice.

Il Sommo Paggio ha superato le mille rappresentazioni dopo aver debuttato nel settembre 2020 a Ravenna, in occasione della manifestazione La Notte di Dante.

Il Divino Delitto ha debuttato nel 2015, in occasione del 750esimo anniversario dalla nascita di Dante Alighieri ed è arrivato a 700 repliche, tra il teatro e le cene a tema.

 

Dante, una fantastica avventura

 

“Nel mezzo del cammin di nostra vita…”, così comincia la commedia più sorprendente di tutti i tempi e nello stesso modo si apre il sipario del piccolo teatro, per raccontare una storia fantastica, un sogno incredibile, un’avventura favolosa. Dante che smarrisce la retta via si ritrova solo ed impaurito in una selva fittissima. Ha perso ormai ogni speranza, quando arriva in suo aiuto il grande poeta Virgilio che lo guiderà verso il centro della terra, nel regno dell’oltretomba, l’unica strada possibile verso la conoscenza e quindi la redenzione. Un viaggio audace vissuto tra colpi di scena e risate. Il divertimento è garantito non solo per l’effervescente carattere del protagonista e della sua eterna innamorata Beatrice, ma anche per i testi ricercati che donano ritmo a tutte le azioni. Il coinvolgimento attivo dei bambini terrà sempre alta l’attenzione e servirà a riportare Dante sulla retta via. E così dopo aver incontrato personaggi strampalati i nostri protagonisti si ritrovano al cospetto dei più brutto degli angeli... Lucifero. Col coraggio ed un piccolo stratagemma riescono a raggirare il diavolo e quindi... uscimmo a riveder le stelle.

Tutto il viaggio diventa reale, tridimensionale, ironico ed avvincente.

 

ARTEconDITA

Autori, attori, scenografi e registi dei loro spettacoli di burattini, portano in scena grandi opere come La Divina Commedia spaziando per i classici della commedia dell’arte fino ad arrivare alle fiabe e leggende salentine. Spettacoli funambolici raffinati ed avvincenti in cui gli artisti lasciano grande spazio all’improvvisazione.

Come catturare l’attenzione dei più piccoli verso una delle più grandi opere della civiltà europea?

Semplice: uno spettacolo a misura di bimbo.

I testi sono originali o riadattamenti di grandi opere.

La compagnia produce completamente i propri spettacoli, le musiche la baracca, i burattini, le scenografie e tutti gli oggetti di scena sono realizzati da Betty Melissano e Roberto Nuzzo.

 

Giochi didattici per bambini

 

Quale modo migliore di introdurre argomenti scolastici ai bambini se non con il gioco?

Vogliamo proporre quindi questi due giochi da svolgere con o senza l’aiuto dei genitori, per iniziare a conoscere una delle personalità più di spicco in Italia.

 

Gioco dell'oca

Dopo aver fatto una lezione introduttiva sulla Divina Commedia, sul significato di peccato biblico e gironi, si giocherà con i bambini con un gioco interattivo a metà tra il gioco dell'oca e il paradiso. Ogni casella rappresenterà i gironi infernali e i loro vizi, spiegati e raccontati in modo divertente.

 

Caccia al tesoro

L’attività avrà inizio con il racconto della Divina Commedia come se fosse una favola, con particolare attenzione ai personaggi più importanti e di spicco ed il famoso bestiario dantesco.

Durante questa lezione verranno insegnate anche le principali regole per partecipare alla Caccia al tesoro: all’interno di un parco verde verranno posizionati dei fantocci che rappresentano i sopracitati personaggi, l’obiettivo è di riconoscerli, cercarli, trovarli e fotografarli.

Una volta fotografati tutti, basterà tornare al punto di partenza, presentare il proprio bottino e ritirare il premio.